Cosa vedere ad Alghero e dintorni

Alghero è una delle città più conosciute e amate della Sardegna. Dal punto di vista geografico, si posiziona nella parte nord-ovest dell’Isola e si affaccia sul mare. La città venne fondata dai Catalani e conserva molte testimonianze della sua storia tra reperti archeologici e imponenti fortificazioni.

Tante attrazioni storiche dunque ma anche parecchia natura e spiagge da scoprire per la capitale della Riviera del Corallo.  Se già ti stuzzica l’idea di vistarla, continua a leggere e scopri cosa vedere ad Alghero!

Centro storico e siti archeologici

Come ogni città dal glorioso passato, anche ad Alghero non manca uno splendido centro storico detto Alguer Vella. Se passate da queste parti, vi imbatterete in torri difensive come quella di Porte Terra, bastioni e cinte murarie. Retaggio del passaggio di Aragonesi e Spagnoli.

Architettura religiosa, realizzata nel XVI secolo, è invece la Cattedrale di Santa Maria. Al suo interno tutto un fiorire d’arte gotica e su in alto la torre campanaria. Bella da visitare e restaurata da pochi anni.

Per andare ancora più dietro nel tempo, vi consigliamo le Domus de Janas e il complesso di Palmavera. Le prime sono parte della Necropoli Anghelu Ruju, di era pre-nuragica. Il secondo è un sito d’interesse archeologico che presenta le rovine di un nuraghe ai piedi di un colle.

 

Natura ad Alghero

All’inizio di questa guida, vi abbiamo detto che ad Alghero ci sono anche bellezze naturalistiche.

Da segnalare, in questo senso, il Lago di Baratz. Si tratta dell’unico bacino naturale della Sardegna e si sviluppa secondo un perimetro di 12 km, costellato da dune e viva vegetazione.

Le Grotte di Nettuno sono, al contrario, formazioni carsiche e situate a 24 km da Alghero nel promontorio di Capo Caccia. Le scoprì un pescatore nel lontano XVIII secolo e dall’ora sono meta fissa per ogni turista.

All’interno delle Grotte, troviamo stalattiti e stalagmiti, colonne calcitiche, colate, un lago salato e vari ambienti naturali. Per raggiungerle potete farvi una “passeggiata”, scalando 654 gradini oppure transitare via mare tramite un traghetto.

Ad Alghero non mancano le spiagge, in fondo siamo pur sempre in Sardegna!

Se amate il mare e la tintarella, sappiate che la costa ha un’estensione totale di ben 80 km. Le spiagge più belle sono: Le Bombarde, il Lazzaretto, Mugoni e La Speranza.

Il Museo del Corallo

Infine, perché non andare al Museo del Corallo? Uno spazio espositivo dove farete un viaggio nei secoli per scoprire il legame tra la città di Alghero e il corallo. Così come le tecniche di lavorazione e di pesca di questo organismo, noto scientificamente come Corallium Rubrum. Il Museo è ospitato in una villa dallo stile Liberty e ripercorre anche la storia più generale del nostrano Mare Mediterraneo.

Con il riferimento a questo peculiare museo, terminiamo la nostra guida. Vi aspettiamo nei commenti per qualche feedback o testimonianze. Siete stati ad Alghero oppure in qualche altra città della Sardegna? Avete qualche suggerimento ulteriore su cosa vedere nell’antico borgo catalano? I commenti qui sotto sono a vostra disposizione.

alghero al tramonto

Alghero dista circa 33 km dal porto di Porto Torres, ve lo consigliamo, se volete visitare la Sardegna occidentale, parte poco conosciuta ai tanti ma ricca di bellezze naturalistiche e poco battute dal turismo di massa.

 

 

Servizio traghetti a cura di Traghettilines

5/5 - (1 vote)